È morto, stroncato da un infarto, “mentre stava cercando funghi nelle campagne di San Vito”, come spiega un suo caro amico, il presidente della Pro loco di Soleminis, Alessandro Pisu. Se n’è andato così, ad appena 54 anni, Giovanni Busonera. Nato e cresciuto a Monserrato, è uno dei figli di Angelo, macellaio conosciutissimo tanto in paese quanto a Cagliari, scomparso nel 2006. Giovanni aveva aiutato per anni il padre dietro il bancone della macelleria, ed era stato anche cacciatore. Lascia un figlio e una figlia. La notizia della sua morte ha rapidamente fatto il giro di Monserrato: Busonera, negli ultimi anni, vendeva frutta e verdura nella zona della chiesa de La Salle.Su Facebook fioccano i messaggi degli amici e dei conoscenti: “Non ci sono parole. Ciao Giovanni Busonera, fai buon viaggio”, scrive Fabrizio L. “Chi ha conosciuto Giovanni Busonera non può far altro che ricordarlo sorridente, perché Giovanni ha sempre avuto quel sorriso come marchio di fabbrica. The show must go on”, aggiunge Fabrizio C. Un messaggio molto toccante arriva anche dal consigliere comunale di Monserrato Saverio De Roma: “Amico mio, lasci in tutti noi il tuo bellissimo sorriso, per la bontà della persona educata che eri. Ho un bel ricordo di te, che mi porterò sempre nel mio cuore. Momenti di allegria, con le tue battute scherzose, facevi sorridere tutti, con tante serate passate insieme. Che la terra ti sia lieve amico mio.Ci uniamo al dolore. Sentite condoglianze a tutta la famiglia”. Il funerale di Giovanni Busonera sarà sabato pomeriggio, alle 15, nella chiesa de La Salle.

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 

Leggi tutte le notizie del giorno in Sardegna

Leggi tutte le Offerte di Lavoro in Sardegna


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.