Stop alla sosta selvaggia e velocità ridotta per provare a diminuire gli incidenti in costante aumento. Ci sono diverse novità sui monopattini elettrici, introdotte nella bozza del Decreto Trasporti dopo l’ultimo esame in commissione alla Camera. La prima riguarda i parcheggi: l’ultima modifica all’emendamento prevede infatti l’introduzione di specifiche aree di sosta per i mezzi. Sarà quindi vietato il parcheggio al di fuori di queste. Inoltre, dopo le polemiche sull’alto numero di incidenti, la stretta sulla velocità massima, ridotta da 25 a 20 chilometri orari. Nulla di nuovo per quanto riguarda l’obbligo di utilizzo del casco, che resta obbligatorio soltanto fino ai 14 anni di età.

“Forza Italia ha vinto la battaglia per mettere mano alle norme sulla mobilità elettrica”, dice il vicepresidente del gruppo di Forza Italia a Montecitorio Roberto Rosso, estensore di una legge al riguardo e componente della Commissione Trasporti. “La Commissione Trasporti e il Governo hanno dato parere positivo ad un emendamento condiviso che recepisce gran parte delle battaglie di principio e di sostanza nel prossimo DL Trasporti. Grazie al nostro lavoro ai monopattini sarà preclusa la circolazione e il parcheggio sui marciapiedi, mezz’ora dopo il tramonto e durante tutta la notte vi sarà obbligo di circolare con giubbotto catarifrangente o bretelle retroriflettenti, saranno più visibili di notte, il limite di velocità è abbassato a 20 chilometri all’ora dagli attuali 25km all’ora, non potranno procedere affiancati, trasportare passeggeri, dovranno essere dotati di indicatori di svolta luminosi per permettere di non staccare mai le mani dal manubrio e di freni anteriori e posteriori”. 

L'articolo Stop sosta selvaggia e velocità ridotta: eccola la stretta del governo sui monopattini elettrici proviene da Casteddu On line.

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per info e segnalazioni scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.