Stop alla zona rossa in Sardegna, basta dispetti politici
I consiglieri regionali di Fratelli d’Italia contestano il Governo

Sardegna zona rossa

“L’ordinanza firmata dal ministro Speranza lo scorso 23 aprile lasciava aperta alla Sardegna l’ipotesi di un ritorno anticipato in zona arancione o addirittura gialla qualora si fosse mantenuta sotto controllo la curva epidemiologica, in difetto l’isola sarebbe rimasta nella fascia con le misure più restrittive almeno sino al 10 maggio”. Lo sottolineano i consiglieri regionali sardi Fausto Piga, Francesco Mura e Nico Mundula, che polemizzano: “Basta dispetti politici, stop alla zona rossa in Sardegna”.

“Il metodo cinico, matematico e per nulla flessibile del sistema a colori va modificato, lo schizofrenico apri e chiudi non è più tollerabile, per altro ci troviamo in fascia rossa con numeri migliori della maggior parte delle regioni in zona giallo”, insistono i tre esponenti di Fratelli d’Italia del Consiglio regionale.

Francesco Mura

A contrariare i tre consiglieri non è solo il cosiddetto algoritmo che stabilisce settimanalmente le misure anticovid regionali, ma anche il sospetto che nei confronti della Sardegna si stiano usando pesi e misure diverse: “Altre regioni con Rt più alto della Sardegna hanno trascorso la settimana in giallo e arancione”, “proseguono Piga, Mundula, Mura,  “più che decisioni scientifiche appaiano scelte politiche e ideologiche, una sorta di punizione simbolica da sfruttare politicamente come terrorismo sanitario”.

“Non resta ora che attendere il monitoraggio previsto per venerdì”, concludono, “e quali decisioni il Ministro Speranza adotterà per la Sardegna”.

Lunedì, 26 aprile 2021

 

L'articolo “Stop alla zona rossa in Sardegna, basta dispetti politici” sembra essere il primo su LinkOristano.it.

Fonte: Link Oristano

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 

Leggi tutte le notizie del giorno in Sardegna

Leggi tutte le Offerte di Lavoro in Sardegna


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.