Incrocio Paulilatino Statale 131

Paulilatino

Interrogazione di Domenico Gallus e Franco Mula (Psd’Az) che contestano i ritardo nell’avvio del cantiere

“Non è più tollerabile che lungaggini burocratiche o problemi tecnici procrastino ancora i tempi per la realizzazione e il completamento dei lavori”. È quanto hanno dichiarato i consiglieri regionali del Psd’az Domenico Gallus, sindaco di Paulilatino, e Franco Mula, capogruppo, sui lavori per la messa in sicurezza dello svincolo per il paese sulla Statale 131, dal km 108,300 al km 158.

I due consiglieri, in una interrogazione, hanno parlato di “intervento fondamentale e prioritario”.

“A oggi, “si legge nell’interrogazione, “non risultano ancora cominciati i lavori di sistemazione dello svincolo a raso di Paulilatino Nord nonostante il progetto definitivo sia stato approvato con delibera Cipe nel 2005 e i cantieri dovessero aprirsi nel 2022”.

I firmatari dell’interrogazione chiedono al Presidente della Regione, Christian Solinas, e all’assessore ai Lavori pubblici, Pierluigi Saiu, i motivi del ritardo e i tempi per l’avvio dei lavori e per la loro conclusione.

Giovedì, 1° dicembre 2022

 

 

 

Fonte: Link Oristano

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 

Leggi tutte le notizie del giorno in Sardegna

Leggi tutte le Offerte di Lavoro in Sardegna


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.