I Carabinieri di Cagliari hanno depositato alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Cagliari una comunicazione di notizia di reato inerente alla denuncia per atti persecutori di un 62enne del luogo.

Questi, da tempo separato dalla ex moglie di 9 anni più giovane di lui, non dandosi per vinto per il fatto di essere stato lasciato dalla donna, che va ricostruendosi una vita autonoma e che ha trovato anche un lavoro, ha posto in essere nell’ultimo anno nei suoi confronti reiterate condotte persecutorie, consistenti in vari episodi di pedinamento e avvicinamento, in ingiurie e minacce.

In molte circostanze la donna si è vista comparire l’ex nei luoghi più disparati, e ha vissuto la somma di tali episodi come una perdurante minaccia che le cagiona uno stato d’ansia permanente e costante timore per la propria incolumità, e che la costringe a cambiare le proprie abitudini di vita per sfuggire all’ex marito, avendo ben compreso che l’uomo non accenna a darsi per vinto.

La donna è stata avviata dai militari ad una struttura specializzata che possa darle assistenza anche psicologica nel delicato momento e sono intervenuti nei confronti dell’uomo, affinché questi ponga fine a tali persistenti condotte.  

L'articolo Stalking a Cagliari: pedinamenti, minacce e ingiurie alla ex moglie proviene da Casteddu On line.

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per info e segnalazioni scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.