Sta meglio il neonato di venti giorni trasportato sabato notte dal Policlinico di Monserrato al Bambin Gesù di Roma rimasto ustionato agli arti inferiori e al bacino poco prima di un bagnetto nel reparto di Terapia intensiva prenatale. Come riporta anche il nostro giornale partner Quotidiano.net, infatti, il piccolo, anche positivo al Coronavirus, “é in condizioni generali discrete”, fanno sapere dall’ospedale della Capitale. “È ricoverato nelle degenze protette per la positività al Sars-Cov-2 e sta portando avanti regolarmente il percorso terapeutico previsto”.

 

Intanto, prosegue l’indagine interna avviata dall’Aou di Cagliari per stabilire cosa è accaduto nel reparto di terapia intensiva neonatale, dove il piccolo era ricoverato. L’incidente che ha provocato le ustioni sarebbe avvenuto durante le procedure di assistenza, pare pochi istanti prima del bagnetto. La direzione sanitaria ha chiesto una dettagliata relazione al direttore della struttura, attesa in questi giorni.

L'articolo Sta meglio il bimbo di 20 giorni positivo al Covid e ustionato al Policlinico di Monserrato: “Condizioni discrete” proviene da Casteddu On line.

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 

Leggi tutte le notizie del giorno in Sardegna

Leggi tutte le Offerte di Lavoro in Sardegna


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.