La zia del gioielliere assassinato nel quarto anniversario della tragedia appende un grande lenzuolo davanti al negozio teatro dell'omicidio: "Giustizia per Giuseppe"

SORGONO. Chiede che gli assassini di suo nipote, per lei come un figlio, abbiano un volto dopo 4 anni di vana attesa. Maria Murgia è la zia di Giuseppe Manca, gioielliere di Sorgono morto a 63 anni dopo essere stato legato e imbavagliato a una sedia nella sua casa. Sabato notte in oncomitanza con il quarto anniversario della morte violenta del nipote,ha appeso un lenzuolo sopra la serranda della gioielleria “Cose belle”, teatro dell’efferato omicidio nella notte tra il 6 ed il 7 febbraio di quattro anni fa. Su quello striscione due date in rosso, 2017-2021, e tre parole in nero, “giustizia per Giuseppe" .

Il servizio completo sul giornale in edicola e nella versione digitale

Fonte: La Nuova Sardegna

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.