Da sedici a quattordici anni. È questa la pena inflitta dalla Corte d’assise d’appello, presieduta da Massimo Costantino Poddighe, a Massimiliano Mallus, il 54enne quartese che, lo scorso 29 giugno 2019, aveva ucciso a coltellate la sorella, Susanna, per una questione di eredità. L’uomo, subito dopo l’omicidio, era sparito, ma era stato rintracciato in tempi rapidi dai carabinieri e aveva confessato il delitto. La decisione oggi nell’aula del tribunale. Tramite i suoi legali lo zio imputato si è detto pentito e ha chiesto di poter incontrare il nipote, dichiarando anche di non volersi sottrarre al risarcimento.

 

 

Presente in aula, oltre all’imputato, anche Francesco Borriello, figlio unico della vittima.

L'articolo Sorella uccisa a coltellate a Quartu, 14 anni in appello a Massimiliano Mallus proviene da Casteddu On line.

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 

Leggi tutte le notizie del giorno in Sardegna

Leggi tutte le Offerte di Lavoro in Sardegna


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.