I test? Solo a campione, non più su ogni passeggero che arriva nell’Isola. In attesa di quel green pass che deve ancora trovare l’ok ufficiale da parte del Governo. Da oggi e sino al quindici giugno prossimo scattano le maglie più larghe per chi deve sbarcare in Sardegna. Stop ai controlli negli scali, non ci saranno più il Corpo Forestale e l’Ats, quest’ultima deputata a fare i tamponi. Rimane l’obbligo di tampone, vaccino e, ovviamente, la registrazione sulla piattaforma ufficiale regionale di Sardegna Sicura. Sarà quindi più comodo arrivare nella nostra regione, ma solo per chi non risulta positivo al Coronavirus o ha già ottenuto almeno la prima dose di vaccino.Confermato e prolungato anche il via libera per chi ha seconde case nell’Isola, gli sbarchi sono garantiti anche per motivi differenti da quelli, urgenti e prioritari, legati a motivi di lavoro o di salute.

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 

Leggi tutte le notizie del giorno in Sardegna

Leggi tutte le Offerte di Lavoro in Sardegna


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.