La solitudine non è solo delle persone, ma anche delle cose. E alla  solitudine si accompagna l’abbandono, la dimenticanza, il degrado.  Come dire : non ti curar di loro, ma guarda e …passa.  Così è per questa fioriera, a pochi metri all’incrocio con Via Carloforte, nel Corso Vittorio Emanuele , addossata al muro del  palazzo al civico 280. In totale stato di abbandono da anni,piena di  rifiuti, luogo prediletto dai padroni dei cani che hanno piacere di  fare i loro bisognini, i cui segni possiamo vedere tutti i giorni,  senza che nessuno se ne dia pena. Le fioriere, nel lessico civile e  tecnico, appartengono al genere dell ‘arredo urbano, dovrebbero  rendere più attraente e vivibile il quartiere, il rione, la Città.Non  so che effetto avrà fatto e farà agli amministratori ed ai dirigenti  di ieri e di oggi della nostra Città passare in questi pressi, cosa avranno pensato o penseranno di fare per eliminare questa sconcezza.
Sta di fatto,però, che questa fioriera è li da anni, molti, troppi
anni, per tollerare simile stato di abbandono. Vogliamo intervenire e
magari almeno spostarla nello spiazzo antistante la confluenza tra il
Corso e Via Carloforte e tenerla in cura insieme alle altre che sono
in quel sito ? Ne saremo grati e riconoscenti !!!
Marcello Roberto Marchi

L'articolo Solitudine e degrado: una fioriera da spostare per valorizzare l’arredo urbano nel cuore di Cagliari proviene da Casteddu On line.

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 

Leggi tutte le notizie del giorno in Sardegna

Leggi tutte le Offerte di Lavoro in Sardegna


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.