“Quando l’estate scorsa avevo proposto un green pass per gli spostamenti c’era stata una vera e propria sollevazione rispetto alla mia proposta, che era invece una linea di tendenza internazionale da parte di paesi che meglio avevano contenuto l’epidemia, come Nuova Zelanda, Taiwan o Corea del Sud. Oggi in Europa se ne è riparlato, ma a mio avviso in maniera distorta. Il problema è che il virus cammina sulle gambe degli uomini e dunque noi dobbiamo evitare che ci sia una circolazione di persone positive nel paese. Ecco perché il primo luogo dove dovevano essere introdotti i controlli erano porti, aeroporti e stazioni: se si impedisce a chi è positivo di spostarsi, è chiaro che il virus non circola”. Il presidente della regione Christian Solinas torna all’attacco sulle modalità del green pass che, ribadisce, andrebbe utilizzato a monte e non a valle: se si permette di partire solo a chi certifica di non essere positivo, è il ragionamento, non servono ulteriori controlli in locali, ristoranti, teatri o cinema. “Non si può pretendere che il singolo negoziante, il singolo commerciante o ristoratore, vada a fare da controllore per sostituirsi allo Stato o alle Regioni. Quello che serviva, era che chi è positivo non potesse in alcun modo salire su aerei, treni o navi, perché da un lato mettiamo restrizioni ai pubblici esercizi e dall’altro permettiamo che chiunque possa arrivare. Le contromisure adottate, dalla vaccinazione di massa ai controlli, hanno arginato fino a un certo punto l’aumento dei contagi: ma quello che sarebbe servito, e che io ho chiesto da tempo – conclude Solinas –  era un controllo diverso sugli spostamenti”.

Sulla posizione di Solinas interviene la deputata del Pd Romina Mura. “Le lamentele di Solinas sul green pass non serviranno a fermare la corsa della quarta ondata. Se in Sardegna non siamo già in condizioni drammatiche lo si deve solo al vaccino e Solinas dovrebbe dare il giusto peso al green pass, che ha dato un forte impulso ad aderire alla campagna vaccinale”, dice Mura. “Temo che la giunta Solinas non abbia imparato niente dal dramma vissuto così di recente dai sardi – aggiunge Mura – ed è incredibile che si preoccupi dell’immagine sui media anziché fare di più per evitare di tornare in zona gialla che, quello sì, determinerebbe il ritorno delle restrizioni e una sicura battuta d’arresto per l’economia sarda. Bisogna ascoltare gli avvertimenti di medici e ricercatori – conclude Mura – non scaricare responsabilità”.

 

 

 

 

L'articolo Solinas all’attacco sul green pass: recepito dall’Europa in modo distorto proviene da Casteddu On line.

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per info e segnalazioni scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.