Simulato un delicato intervento di recupero di un ferito all'interno dei cunicoli

IGLESIAS. C’è un turista infortunato durante una visita guidata all’interno delle grotte di Santa Barbara nella miniera di San Giovanni, nel comune di Iglesias, e scatta immediatamente la macchina dei soccorsi. Ma è solo un’esercitazione del Soccorso Alpino e Speleologico della Sardegna e il turista ferito è ovviamente solo nell’immaginario.

Oggi 14 febbraio In uno scenario carsico di grande fascino, 35 tecnici hanno operato suddivisi in piccole squadre che, nel rispetto delle misure anticovid, si sono alternati nelle fasi di stabilizzazione, imbarellamento e trasporto con specifiche tecniche di soccorso speleologico. All'interno di ogni squadra era presente personale medico specializzato, facente parte del CNSAS. L’evento è iniziato all’alba con l’allestimento del campo base, l'istituzione della direzione delle operazioni per gestire le squadre dei tecnici e le varie fasi dell’intervento di soccorso, fino all’uscita della barella col ferito.

Tra le fasi più delicate delle operazioni c'è stato l'attraversamento di una scala a chiocciola verticale alta una decina di metri, unico accesso alla grotta naturale dalla miniera. Il trasporto di un infortunato sarebbe impossibile con le normali barelle, è invece possibile effettuarlo grazie alle tecniche di soccorso speleologico. La simulazione, organizzata dalla Stazione di Iglesias del Soccorso alpino e fluviale, con la partecipazione della Stazione di Cagliari e della Scuola Regionale Tecnici dell’VIII zona di Soccorso Speleologico, si è tenuta in collaborazione con il Comune di Iglesias e con la società Iglesias Servizi Srl.

Quest'ultima, costituita dalle guide che gestiscono il sito delle grotte di Santa Barbara, ha accompagnato le squadre e gestito la comunicazione tra interno ed esterno attraverso la linea telefonica, tenendo costantemente aggiornato il centro di coordinamento sullo sviluppo delle operazioni di soccorso. L’evento, oltre che essere un importante momento addestrativo, ha rappresentato un esempio di sinergia tra i diversi operatori e l’amministrazione comunale, nell’ottica di valorizzazione di uno dei più importanti siti turistici del territorio. (luciano onnis)

Fonte: La Nuova Sardegna

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per info e segnalazioni scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.