Anche a Siurgus Donigala aumentano i casi di positività al Covid19, come aumentano i casi di quarantena fiduciaria e obbligatoria. Nel piccolo centro del Sud Sardegna sono saliti a 4 tra cui un bimbo che frequenta la scuola primaria. Il sindaco Antonello Perra: “sono molto preoccupato; questo mi porterà a dover far chiudere la scuola primaria”.

In queste ore inoltre sono in corso le valutazioni tra l’amministrazione comunale e la Dirigente dell’Istituto Comprensivo per sottoporre a tampone tutti gli alunni della scuola dell’obbligo.

Le persone interessate sono da giorni in isolamento, stanno bene e si sono dimostrate collaborative nella ricostruzione della catena dei contatti avuti nell’ultimo periodo.

“Non creiamo allarmismi, tenendo presente che il virus è presente e circola più di prima, in maniera subdola e invisibile.

Visto le difficoltà e il numero crescente dei casi, quello che possiamo fare è continuare in maniera ferrea ad osservare il distanziamento, l’uso della mascherina, evitando tutte le forme di assembramento in qualsiasi luogo”. Il sindaco inoltre invita chi presenta sintomi riconducibili al coronavirus, ad avvisare immediatamente il proprio medico di base, ricordando “che ammalarsi non è una colpa”.

L'articolo Siurgus Donigala, aumentano i casi di positività al Covid-19 proviene da Casteddu On line.

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per info e segnalazioni scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.