San Nicolò d’Arcidano

Fanari chiede l’intervento della politica regionale

“Trovo discriminante e inconcepibile che il settore dell’ovicaprino sardo, primo in Italia e nel Mediterraneo per allevamento degli animali al pascolo, che vanta numeri da record di poco più di 3milioni di ovini e quasi 300mila caprini, con produzioni DOP esportate nel mondo fiore all’occhiello dell’isola, sia escluso da tali finanziamenti trattandosi soprattutto di specie endemiche rustiche e resistenti ai territori che caratterizzano la nostra isola”. È il commento incredulo del sindaco di Arcidano, Davide Fanari, alla notizia dell’esclusione del sistema ovicaprino dall’ecoschema sul benessere animale.

Fanari chiede alla politica regionale che “si adoperi al fine di far rivisitare dal Ministero questa decisione al fine di scongiurare le ingenti perdite economiche che potrebbero verificarsi”.

“Stando a quanto previsto dagli obbiettivi della nuova Pac (Politica Agricola Comunitaria) 2023 / 2027, che prevede il pagamento del benessere animale e la riduzione degli antibiotici negli allevamenti per gli anni futuri risulterebbe al momento estromesso il settore dell’ovicaprino, in quanto non in grado di raggiungere gli obiettivi prefissati dalla misura a vantaggio del settore bovino da latte, da carne e suino”, continua il sindaco di Arcidano, commentando, “non è una novità per l’agricoltura sarda incassare queste batoste”.

“Non credo che sia una mossa saggia per l’economia e per la Politica sarda permettere questa estromissione”, conclude Fanari, “in un settore che già da anni attraversa un periodo di crisi, oltre che per l’aumento esponenziale dei costi di produzione, materie prime e alimentazione con dei ricavi sempre ridotti e in ultimo reduce da una stagione di bluetongue che in alcuni casi ha decimato le greggi”.

Arcidano -Davide Fanari
Davide Fanari

Mercoledì, 5 gennaio 2022

 

Fonte: Link Oristano

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 

Leggi tutte le notizie del giorno in Sardegna

Leggi tutte le Offerte di Lavoro in Sardegna


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.