La gelata risale alla notte fra il 25 e il 26 marzo scorso con gravi danni ai comparti orticolo, frutticolo e viticolo.

Danneggiati vigneti, coltivazione di patate e orticole in genere e alberi da frutta.

Danni pesantissimi con immediata denunciata degli agricoltori e della locale sezione della Coldiretti.

Ora la Giunta municipale riunitasi sotto la presidenza del sindaco Tarcisio Anedda ha proclamato lo stato di calamità naturale, segnalando i danni alla Regione e all'Argea.

si chiede un intervento di aiuto agli agricoltori danneggiati.

La notte fra il 25 e il 26 marzo scorso la temperatura si era abbassata sino a meno quattro gradi rinsecchendo i germoglio delle culture e compromettendo quindi la futura produzione.

Nei vigneti i danni maggiori si sono verificati tra le coltivazioni a nasco, vermentino, moscato e malvasia.

Fonte: L'Unione Sarda

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per info e segnalazioni scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.