I familiari hanno lanciato l'allarme giovedì e qualche ora dopo il corpo della donna è stato trovato tra le dune a Torregrande

SIAMAGGIORE. Quasi sicuramente un infarto è stato fatale a Elisabetta Manconi, titolare della farmacia di Siamaggiore, trovata giovedì sera tra le dune della borgata marina di Torregrande, sul lato del pontile. L'allarme era scattato nelle prime ore del mattino quando la professionista non aveva aperto, alle 9 come d’abitudine la farmacia di Siamaggiore. I familiari, dopo averla cercata inutilmente, sia nella sua abitazione al mare di via del pontile a Torregrande che a Siamaggiore, avevano denunciato la sua scomparsa ai carabinieri. I controlli sono andati avanti per diverse ore, sino al ritrovamento del corpo della donna. Giovedì tra le dune è stato rinvenuto il corpo oramai privo di vita. L'uomo ha avvertito così i carabinieri della Compagnia di Oristano che hanno a loro volta chiamato il magistrato di turno in Procura. Il pm ha disposto il sequestro della salma per la perizia necroscopica che si è svolta ieri. L’esame autoptico ha confermato l’infarto.

Fonte: La Nuova Sardegna

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per info e segnalazioni scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.