Proposta dell'assessore regionale Quirico Sanna inserita nella legge che rinnova le province sarde. Al voto, fra gli altri, Olbia, Carbonia e Capoterra

CAGLIARI. Si va verso il rinvio delle elezioni nei comuni sardi che dovevano andare al voto a fine maggio.  Il tutto per evitare asembramenti in un momento decisivo per battere la pandemia da Covid-19. L'assessore agli enti locali Quirico Sanna ha infati annunciato nell'aula del consiglio regionale, oggi 9 marzo, che presenterà un emendamento all'interno del dispositivo di legge che porta a sei le province e a 2 le città metropolitane sarde, in cui verrà rinviato l'appuntamento alle urne, spostandole in una finestra compresa fra il 15 settembre e il 15 ottobre.

In pratica, se l'emendamento passasse, la Sardegna, che ha competenza primaria sulle elezioni che si svolgono esclusivamente nel territorio isolano, si adeguerebbe a quanto già deciso in campo nazionale, sempre causa Covid, con lo spostamento della chiamata alle urne nel periodo fra metà settembre e metà ottobre, di elezioni comunali come quelle di Roma, Napoli e Milano.

In Sardegna andranno al voto in questa tornata elettorale ben 101 comuni, oltre un quarto dei 377 dell'isola. Fra i principali, ricordiamo che si rinnoveranno i consigli comunali di Olbia, Carbonia e Capoterra in cui è previsto il turno di ballottaggio.

 

Fonte: La Nuova Sardegna

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per info e segnalazioni scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.