Si chiamava Michele Carboni, aveva trentuno anni e faceva l’agricoltore. È lui la vittima del terribile incidente avvenuto sulla Sp 74 a San Giovanni Suergiu: il giovane, al volante della sua Fiat Punto, si è ribaltato più volte dopo aver perso il controllo del volante, finendo fuori strada e morendo sul colpo. I soccorritori del 118, i carabinieri e i Vigili del fuoco non hanno potuto far altro che constatare il decesso di Carboni. E a Tratalias, paese nel quale era nato e viveva, sono tutti sgomenti: il 31enne lavorava col fratello, bracciante agricolo, da tanti anni ed era “benvoluto da tutti”. Lascia lui, il padre e la madre: una famiglia distrutta dal dolore.Il sindaco Emanuele Pes esprime “il massimo cordoglio ai parenti di Michele Carboni. Era un bravo ragazzo e stava bene, non riusciamo a darci una spiegazione per l’incidente che l’ha visto coinvolto. È un dramma assoluto, un vero e proprio fulmine a ciel sereno che colpisce tutta la nostra comunità”. Numerosi, su Facebook, i messaggi di cordoglio degli amici del trentunenne.

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 

Leggi tutte le notizie del giorno in Sardegna

Leggi tutte le Offerte di Lavoro in Sardegna


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.