Era all'imboccatura del porto, un punto pericoloso per via del transito delle navi in ingresso e in uscita

CAGLIARI. Si perde in mare nella fitta nebbia, viene rintracciato e messo in salvo dalla Guardia costiera. Nella tarda mattinata di oggi 31 dicembre, la Capitaneria di porto ha coordinato un’operazione di soccorso a favore di un diportista completamente disorientato a causa della coltre di nebbia che impediva la visuale oltre appena due metri. L’operazione è iniziata quando la sala operativa della Guardia Costiera cagliaritana ha ricevuto sul numero blu per le emergenze in mare 1530 la richiesta di soccorso da parte dell’occupante un piccolo natante da diporto, rimasto completamente disorientato a causa della forte nebbia. Il diportista in difficoltà, non in grado di riferire la propria posizione, è stato invitato a mantenere la calma ed indossare il giubbotto di salvataggio, mentre è stata immediatamente disposta l’uscita della motovedetta CP 320, unità specializzata in attività di ricerca e soccorso. In costante contatto telefonico con la sala operativa, il personale di turno è riuscito a stabilire la posizione del diportista, risultata essere a circa 1 miglio dall’ingresso del porto di Cagliari, zona pericolosa per il traffico navale in entrata e uscita.

Dirottata immediatamente sul punto la motovedetta, via radio sono state allertate traghetti e imbarcazione in genere in transito di prestare la massima attenzione per evitare il pericolo. Il diportista è stato intercettato dalla motovedetta grazie al sistema radar di bordo, l’equipaggio ha provveduto a prestare assistenza al malcapitato assistendolo nel seguire la rotta per il rientro in sicurezza in porto, senza necessità di richiedere intervento medico. Il comando della Guardia costiera di Cagliari, diretta dal capitano di vascello Mario Valeri, raccomanda massima attenzione e prudenza durante la condotta delle unità e, in particolare, consiglia di evitare uscite in mare in caso di condizioni meteo o visibilità non ottimali controllando preventivamente le previsioni meteomarine. Ricorda, altresì, che in caso di emergenze a mare, il numero blu da comporre è il 1530 sia da utenza fissa che cellulare, attivo h24 per garantire interventi immediati a tutela della salvaguardia della vita umana in mare e, via radio, il canale VHF 16.

Fonte: La Nuova Sardegna

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 

Leggi tutte le notizie del giorno in Sardegna

Leggi tutte le Offerte di Lavoro in Sardegna


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.