È online su YouTube il videoclip di “Mr.Hyde”, primo singolo del rapper sardo Shiro Welt. Il brano racconta del disincanto della crescita: in maniera metaforica rappresenta la lotta interiore tra il bene e il male, il contrasto col “sistema mondo” che trasforma gli ideali e i valori di ogni singolo essere umano.

Da qui la presa di coscienza di dover scendere a compromessi per sopravvivere e di dover diventare un lupo tra i lupi. Nel video – realizzato da Enrico Madau (riprese e regia) e Luca Scarlatta (editing & visual FX) – si mostra quella mostra interiore del protagonista che prende coscienza del sistema nel momento in cui indossa una maschera bianca che lo trasforma. Il brano fa parte del primo Ep pubblicato da Shiro Welt (nome d’arte di Adriano Haring, educatore cagliaritano e rapper). Si tratta di cinque tracce crossover con una forte componente di rap, trap e rock prodotte da Evil Room. Il risultato è un disco eterogeneo, con soluzioni musicali originali e un viaggio verso una realtà alternativa, in divenire.

L'articolo Shiro Welt, ecco il nuovo video del rapper cagliaritano: sopravvivere come un lupo dei lupi proviene da Casteddu On line.

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 

Leggi tutte le notizie del giorno in Sardegna

Leggi tutte le Offerte di Lavoro in Sardegna


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.