Un vicina di casa ha chiamato i carabinieri e poi è corsa in aiuto della giovane donna

CAGLIARI. E' tornato all’attacco della ex fidanzata arrivando a sfondare la porta del suo appartamento e aggredirla fisicamente, è stato arrestato in flagranza dai carabinieri tempestivamente intervenuti. Protagonista un cagliaritano di 45 anni, disoccupato e con diversi precedenti di polizia. Per lui l’accusa è di atti persecutori, contestualmente è stato anche deferito per il reato di danneggiamento. Il quarantacinquenne ieri sera 11 febbraio si è presentato nella casa della ex fidanzata che da tempo molestava. Dapprima ha cominciato a citofonare insistentemente e dopo, riuscito ad entrare all'interno del palazzo, ha sfondato a spallate la porta d'ingresso dell’abitazione costringendo la ragazza a fuggire da una finestra del piano rialzato. Nonostante il disperato tentativo di fuga, la donna è stata raggiunta e abbrancata con forza.

E’ riuscita a liberarsi grazie all’intervento deciso di una vicina di casa che nel frattempo aveva chiamato i carabinieri al 112. L’aggressore è stato catturato qualche istante dopo dai militari del Comando provinciale prontamente intervenuti in soccorso della donna. Già in passato l’uomo aveva compiuto azioni persecutorie nei confronti della vittima e la vicenda era già conosciuta dai militari. L’arrestato, al termine delle operazioni di verbalizzazione di quanto accaduto, è stato accompagnato e rinchiuso nella casa circondariale di Uta.

Fonte: La Nuova Sardegna

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 

Leggi tutte le notizie del giorno in Sardegna

Leggi tutte le Offerte di Lavoro in Sardegna


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.