Seui senza medico di base dal primo gennaio 2021. In piena pandemia. Tanti i morti e solo una guardia medica operativa per poche ore al giorno. Col presidio sanitario più vicino a un’ora di auto. E così i cittadino scrivono a Gino Strada per chiedere l’intervento di Emergency. “Gentilissimo dottor Gino Strada”, si legge nella missiva pubblicata sui social da Stefano Gaviano, “ci appelliamo ad Emergency e alla vostra notoria empatia e disponibilità verso tutte le persone in difficoltà. Siamo una piccola comunità del centro Sardegna, Seui, sorge tra i monti della Barbagia e conta tutt’oggi circa 1300 anime.
Dal 31 dicembre 2020, in piena crisi pandemica, siamo privi del medico di base, tale fatto scaturisce dalla totale incapacità delle istituzioni regionali di provvedere alla dovuta sostituzione della suddetta figura, disattendendo totalmente il diritto alla salute ed all’assistenza in genere, garantito dall’articolo 3 della nostra Costituzione.
Attualmente ci dobbiamo appellare alla disponibilità, al buon senso e alla buona volontà di un medico, e delle guardie mediche, alcune ore alla settimana, che garantisce un minimo servizio, più burocratico che sanitario ( compilazione delle ricette essenziali e prescrizione dei farmaci ).
E’ evidente che questa situazione crei disagio ed un concreto rischio alla vita delle persone. In merito a ciò ci sembra doveroso segnalare, in questi due mesi, un aumento esponenziale dei decessi, dovuti sicuramente ad un disservizio che sta colpendo tutte le fasce anagrafiche del nostro paese.
Il disagio è aumentato dal fatto che la nostra comunità disti dal più vicino presidio sanitario essenziale, in condizioni ottimali, oltre un’ora di auto.
Assistiamo inermi al fatto che la sanità pubblica da servizio essenziale stia diventando appannaggio delle elite economiche, sociali ed anche geografiche, svilendo la dignità degli ultimi residenti delle aree interne della Sardegna, ormai ridotti al rango di “riserva indiana”.
Tutto ciò considerato, Emergency rimane la nostra ultima speranza e dunque chiediamo la vostra disponibilità in modo che “nessuno rimanga escluso”!

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per info e segnalazioni scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.