Lacrime a Sestu per la scomparsa del “diacono sorridente”, se n’è andato a ottantadue anni Ottavio Altea. Nato a Burcei, viveva a Sestu da decenni insieme alla moglie Adriana e ai loro cinque figli. Dal 2001 ha ricoperto il ruolo di diacono e di collaboratore nella chiesa di Nostra Signora delle Grazie, partecipando a tantissimi battesimi ed ai principali eventi religiosi. E, sino al 2014, ha anche ricoperto il ruolo di economo del seminario arcivescovile di Cagliari. Una vita dedicata al Signore, quella di Ottavio Altea. Anche nelle ultime settimane non ha mai fatto mancare il suo prezioso contributo alla parrocchia sestese. A piangerlo e ricordarlo nelle preghiere è don Franco Puddu: “Ottavio semplice e umile, ha sempre svolto tutti i servizi della Chiesa senza mai un lamento. Un marito, un padre e un nonno esemplare, un diacono sorridente. I funerali saranno domani, alle 15:30”. E, vista la probabilità di un’alta partecipazione, il parroco di Nostra Signora delle Grazie annuncia che “per evitare assembramenti ho deciso che trasmetterò tutto il rito funebre in streaming sul mio profilo di Facebook”.Molto commossa anche la sindaca sestese, Paola Secci: “Caro don Ottavio, sei sempre stato esempio di fede, umiltà e amore per tutta la nostra comunità. Mai un dito puntato ma braccia protese per consolare ed accogliere. Grazie a nome di tutti noi per la tua immensa disponibilità e i preziosi insegnamenti. Un abbraccio fraterno alla famiglia”.

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 

Leggi tutte le notizie del giorno in Sardegna

Leggi tutte le Offerte di Lavoro in Sardegna


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.