Il lockdown è finito e gli incivili, a quanto pare, sono tornati anche loro alla normalità. Anche a Sestu, nella zona della chiesa di Nostra Signora delle Grazie, in piazza Paolo VI. Tra botti, rifiuti e baccano, più di un cittadino ha protestato postando foto ben chiare nei vari gruppi Facebook del paese e chiedendo un intervento rapido da parte del Comune: “Non si può andare avanti così: ci vogliono più controlli! Bisogna dare una caserma ai carabinieri, per scoraggiare certi comportamenti incivili, come quello di questa notte. Erano circa le 01:15 quando sono stati esplosi dei petardi o dei fuochi d’artificio, nel piazzale della chiesa di Nostra Signora delle Grazie. Tante persone si sono svegliate per i botti, altri si sono spaventati, e non è la prima volta che succede”, così scrive Giuly F.

“Inoltre, qualcuno ha preso il confine della chiesa come ritrovo notturno, dove bere e mangiare in modo chiassoso e buttare a terra i propri rifiuti. Un vero scempio, così come si può vedere dalle foto. Spero che il Comune o chi di dovere possa muoversi, questi comportamenti devono finire”.

L'articolo Sestu, petardi e rifiuti nel piazzale della chiesa: “Un vero scempio” proviene da Casteddu On line.

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per info e segnalazioni scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.