Paura nel pomeriggio a Serramanna. Un 50enne in cura ai servizi di igiene mentale ha litigato con la sorella che, stando alle prime informazioni ottenute dai carabinieri, gli avrebbe negato delle sigarette: l’uomo, a quel punto, ha preso i mano un coltello e ha iniziato a minacciarla Poi, è uscito per strada dove c’era il figlio trentenne della donna, in auto con la famiglia, e avrebbe minacciato anche lui: il giovane è rimasto dentro la macchina. In preda alla rabbia, il cinquantenne è caduto all’indietro e si è ferito da solo con il coltello, che teneva dietro la schiena. A raccontare la dinamica dei fatti, ai militari, sono stati gli stessi parenti dell’ uomo. A causa della ferita è dovuto ricorrere alle cure dei medici del pronto soccorso dell’ospedale di San Gavino Monreale.

 

 

Sara compito dei carabinieri della stazione di Serramanna valutare con attenzione la situazione e se denunciarlo per maltrattamenti in famiglia. Per le minacce, infatti, occorre la querela dei minacciati, che non è ancora stata fatta.

L'articolo Serramanna, minaccia sorella e nipote con un coltello e si ferisce: 50enne all’ospedale proviene da Casteddu On line.

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 

Leggi tutte le notizie del giorno in Sardegna

Leggi tutte le Offerte di Lavoro in Sardegna


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.