Serramanna, consultorio familiare senza ecografo, salta l’esame per diverse donne incinte: “È stato portato  in una altra struttura”.A denunciare l’accaduto è l’ex consigliere Carlo Pahler: “Stamattina, durante le visite programmate, le utenti in dolce attesa non hanno potuto effettuare le visite ginecologiche accurate di routine per l’assenza dell’ecografo, importante strumento di analisi pre e post natale. Nessuna informazione trapela dalla struttura sanitaria locale sul fatto dove non è stato possibile mettersi in contatto con gli operatori sanitari. Con grande stupore le presenti hanno appreso la notizia sul momento. Il trasferimento dello strumento di indagine è avvenuto di fronte agli occhi di tutti e con l’incredulità degli stessi operatori”.Le pazienti riferiscono che “senza preavviso abbiamo scoperto  che non potevano fare la visita” e continuano “siamo rimaste senza ecografo al consultorio” di Serramanna.“L’ecografo è stato portato via sotto gli occhi di tutte le persone presenti in sala d’attesa che avevano programmato la visita. Secondo indiscrezioni è stato trasferito in una altra struttura medica di Guspini probabilmente per ordini della direzione sanitaria.Speriamo che la struttura possa avere uno strumento sostitutivo in breve tempo – prosegue Pahler – al fine di assicurare un giusto screening fondamentale per la salute.Nessuno conosce le tempistiche e le ragioni di questo disservizio che non permetterà la struttura di poter operare con maggiore sicurezza delle pazienti”.

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per info e segnalazioni scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.