Un telefono che squilla a vuoto quello del cup. A Radio CASTEDDU Sergio Floris, 58 anni di Cagliari: “Ho effettuato centinaia di telefonate”.“Da quando c’è l’emergenza covid i problemi della ASL  sono tanti: è praticamente impossibile essere ricevuto dai medici negli ambulatori perché sono limitatissime le visite e se c’erano delle visite  programmate, queste sono saltate e bisogna fare una trafila per poter accedere. Anni fa sono stato operato per un intervento di scoliosi importantissimo che è andato bene per lunghi anni. Successivamente ho avuto la necessità di essere seguito dagli specialisti perché si sono susseguite varie problematiche e ora sto chiedendo l’esame carotideo per eventuali riscontri diabetici. Chiamo però il CUP e non risponde nessuno. Non è possibile, perché apre alle 8 e chiude alle 18 e io chiamo ogni 5 minuti. Da venerdì a oggi ho fatto centinaia di telefonate; ho chiamato anche vari altri numeri come quello dell’URP ma è impossibile contattare anche loro. Ho chiamato qualsiasi numero preso dall’homepage dalla ASL ma non risponde lo stesso nessuno. Il covid c’è, però qui sta crepando la gente molto più che a causa del covid e di questo non se ne parla”.Risentite qui l’intervista a Sergio Floris di Paolo Rapeanu e Gigi Garauhttps://www.facebook.com/castedduonline/videos/1210588199396859/e scaricate gratuitamente l’APP di RADIO CASTEDDUhttps://play.google.com/store/apps/details?id=com.newradio.radiocastedduonline

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 

Leggi tutte le notizie del giorno in Sardegna

Leggi tutte le Offerte di Lavoro in Sardegna


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.