Sedilo, gli studenti pendolari chiedono più pullman per Macomer
Le rappresentanti del “Galilei”, del “Satta” e del Professionale “Amaldi” ricevute in Comune dal sindaco Pes

Le tre rappresentanti degli studenti di Sedilo in municipio con il sindaco Salvatore Pes

Con l’aumento delle positività al coronavirus, cresce di pari passo la preoccupazione degli studenti della provincia oristanese. Tanti adolescenti e ragazzi ogni mattina lasciano i propri paesi e raggiungono le scuole in pullman. E i bus nelle ore di punta sono spesso sovraffollati, proprio come in epoca pre-Covid. A lanciare l’allarme sono gli studenti sedilesi dei tre istituti superiori di Macomer: il liceo “Galilei”, il Tecnico “Satta” e l’istituto professionale “Amaldi”.

Tre rappresentanti degli studenti sono state accolte in municipio dal sindaco di Sedilo Salvatore Pes. “Salire ogni giorno sui pullman”, lamentano le referenti degli studenti, “significa assumersi il rischio di contrarre il coronavirus e portarlo a casa. Chiediamo quindi il potenziamento delle tratte”. Qui sotto il video con le richieste degli studenti pendolari.

https://www.linkoristano.it/wp-content/uploads/2020/10/sedilo-protesta-studenti-comune-24-ottobre-2020.mp4

Sabato, 24 ottobre 2020

L'articolo Sedilo, gli studenti pendolari chiedono più pullman per Macomer sembra essere il primo su LinkOristano.it.

Fonte: Link Oristano

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per info e segnalazioni scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.