Sì al secco negli ecocentri della città. Nella maxi isole di Sant’Elia e via san Paolo da oggi si potrà conferire anche la frazione secca. La novità è stata presentata oggi dal sindaco Paolo Truzzu e dall’assessore all’Igiene del suolo Alessandro Guarracino. All’interno dei 26 conferimenti standard non si pagherà nulla in più si ci dovessero essere degli extra (consentito solo 10 in più entro l’anno) si pagherà di più.
“È una novità mirata a semplificare la vita dei cittadini nella raccolta differenziata”, ha dichiarato il primo cittadino, “andremo incontro alle esigenze particolari dei cittadini come quelle di chi spesso deve partire o deve svuotare la cantina”. “È una innovazione che abbiamo fortemente voluto”, aggiunge Guarracino, “era un’esigenza per tanti e in questo modo riusciamo a rendere il sistema flessibile. Abbiamo inoltre aumentato il quantitativo di rifiuti conferibili”. “La rigidità del sistema spesso agevolava i comportamenti sbagliati”, ha sottolineato Raffaele Onnis, presidente della commissione Igiene del suolo, “stiamo cercando di togliere ogni genere di scusa”.

Entro l’anni partirà la corriera ecologica per il conferimento dei rifiuti dei locali nel centro storico. “D’estate il gestore ha avuto qualche difficoltà”, ha dichiarato il sindaco Truzzu, “ma ho notato che negli ultimi mesi la città è più pulita”.

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 

Leggi tutte le notizie del giorno in Sardegna

Leggi tutte le Offerte di Lavoro in Sardegna


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.