SELARGIUS. Scontro fra auto sulla statale 554 fra Selargius e Quartucciu, fortunatamente con lievi conseguenze per i due conducenti soli a bordo delle vetture. Per cause ancora da accertare le due autovetture si sono scontrate frontalmente. L'incidente è avvenuto intorno alle 19,30 di oggi 25 gennaio. Appare possibile che la pioggia e l'asfalto bagnato abbiano inciso su quanto accaduto.

Sul posto sono intervenuti il 118, i carabinieri e i vigili del fuoco che hanno provveduto a mettere in sicurezza le auto e la strada. Ai carabinieri, oltre ai rilievi, è spettato anche il compito di gestire il traffico automobilistico fortemente rallentato. (l.on)

SELARGIUS. Scontro fra auto sulla statale 554 fra Selargius e Quartucciu, fortunatamente con lievi conseguenze per i due conducenti soli a bordo delle vetture. Per cause ancora da accertare le due autovetture si sono scontrate frontalmente. L'incidente è avvenuto intorno alle 19,30 di oggi 25 gennaio. Appare possibile che la pioggia e l'asfalto bagnato abbiano inciso su quanto accaduto.

Sul posto sono intervenuti il 118, i carabinieri e i vigili del fuoco che hanno provveduto a mettere in sicurezza le auto e la strada. Ai carabinieri, oltre ai rilievi, è spettato anche il compito di gestire il traffico automobilistico fortemente rallentato. (l.on)

Fonte: La Nuova Sardegna

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per info e segnalazioni scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.