Scomparsi i servizi ospedalieri a Ghilarza: “Noi rimarremo in campo”
Nuova manifestazione del Comitato di cittadini in difesa del “Delogu”

Le auto parcheggiate davanti all’ospedale di Ghilarza

Diminuiscono i servizi e aumenta la precarietà dell’ospedale “Delogu” di Ghilarza. È quanto denunciano instancabili i rappresentanti del Comitato dei cittadini, che stamattina ancora una volta – come avevano promesso in caso di mancate risposte – hanno manifestato per chiedere la riapertura del Presidio di Primo Intervento e il ripristino dei servizi ospedalieri.

“Erano carenti all’inizio della battaglia”, spiega il referente del comitato, Raffaele Manca, “oggi sono quasi scomparsi”.

Dalle 9.30 alle 12, i manifestanti hanno occupato simbolicamente con le proprie auto il viale Antonio Carta, di fronte all’ospedale.

“Non abbiamo altra scelta se non quella di rimanere in campo, scendere in campo una volta al mese, finché chi ha il dovere risponda alle necessità di tutto il territorio”, continua Manca.



Sabato, 27 marzo 2021

L'articolo Scomparsi i servizi ospedalieri a Ghilarza: “Noi rimarremo in campo” sembra essere il primo su LinkOristano.it.

Fonte: Link Oristano

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 

Leggi tutte le notizie del giorno in Sardegna

Leggi tutte le Offerte di Lavoro in Sardegna


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.