carabinieri gatto archivio

Monserrato

Dopo le cure di un veterinario, l’animale ha trovato una nuova casa

Trattava con violenza il proprio gatto, al punto da afferrarlo e fargli sbattere ripetutamente il muso contro i bidoni dei rifiuti. Ora una donna di 44 anni residente a Monserrato è stata denunciata alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Cagliari: dovrà rispondere di maltrattamenti di animali.

La donna, disoccupata, sottoposta alla misura cautelare dell’obbligo di dimora e già nota per precedenti vicende giudiziarie, qualche giorno fa era stata vista da una vicina di casa mentre “puniva” il gatto per qualche ragione, nel c0rtile condominiale.

La vicina che le aveva tolto dalle mani l’animale e lo aveva portato da un veterinario.

Dopo le cure, il gatto è stato dimesso e ha trovato una nuova casa, più sicura e accogliente.

Venerdì, 12 agosto 2022

Grazie per aver letto questo articolo. Se vuoi commentarlo, accedi al sito o registrati qui sotto. Se, invece, vuoi inviarci un’informazione, una segnalazione, una foto o un video, puoi utilizzare il numero Whatsapp 331 480 03 92, o l’indirizzo email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Fonte: Link Oristano

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 

Leggi tutte le notizie del giorno in Sardegna

Leggi tutte le Offerte di Lavoro in Sardegna


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.