Sperimentata dall’Università, Porto Conte e Sardegna ricerche. Lo scienziato Innocenzi: «Risultato eccellente ma la strada è ancora lunga»

SASSARI. Un esperimento promettente nella lotta contro il coronavirus. I ricercatori del Laboratorio di Scienza dei Materiali e Nanotecnologie dell’Università di Sassari – con la partnership di Porto Conte Ricerche e di Sardegna Ricerche – hanno bloccato la corsa del coronavirus nelle cellule con l’utilizzo di una nanoparticella di carbonio. Avverte il professor Plinio Innocenzi, autore dell’esperimento con Luca Malfatti e Luigi Stagi: «Siamo alla fase zero. Possiamo dire che, in condizioni ottimali, all’interno di un laboratorio, con l’esclusione di ogni variabile, il nostro esperimento ha sempre funzionato». Ma ora serviranno tempo e ingenti risorse per verificare l’efficacia della nanoparticella.

Il servizio completo sul giornale in edicola e nella versione digitale

Fonte: La Nuova Sardegna

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per info e segnalazioni scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.