Si parte con nefropatici, oncologici, neuropsichiatria infantile

SASSARI. Un «centro vaccinale diffuso» nei reparti in cui sono seguiti i pazienti fragili. È la strategia decisa dall'Aou di Sassari per raggiungere con efficacia il numero più ampio di pazienti fragili e vulnerabili con le dosi preparate dal centro vaccini di viale San Pietro e somministrati dal personale medico e infermieristico dei reparti coinvolti. Dopo le vaccinazioni dei nefropatici in dialisi e dei politrasfusi in via Monte Grappa, ora tocca ai pazienti di Neurologia, poi ai giovani pazienti di Neuropsichiatria infantile e ai loro familiari, sino ai pazienti oncologici. Dalla prossima settimana la Clinica neurologica vaccinerà le persone affette da sclerosi multipla residenti nel Nord Sardegna e seguiti nella struttura del Palazzo Clemente. La prossima settimana prenderà il via la vaccinazione dei circa cento pazienti, tra 16 e 18 anni della Neuropsichiatria infantile. La clinica diretta dal professor Stefano Sotgiu sta organizzando i calendari vaccinali per i familiari che hanno in carico i pazienti minori di 16 anni. L'Oncologia medica ha iniziato a vaccinare i pazienti che giornalmente si recano in reparto per le terapie. Il programma delle vaccinazioni prevede che a ricevere la prima dose siano i pazienti che fanno le terapie infusionali endovenose. Seguiranno i pazienti in terapia ormonale orale quindi i pazienti in follow up che svolgono controlli oncologici di routine. (ANSA)

Fonte: La Nuova Sardegna

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.