Davide Scardaccio da quando aveva 14 anni lavora anche 15 ore al giorno nella sua attività di dropshipping e, dopo la maturità, sogna di continuare il suo business all'estero

SASSARI. Ha sedici anni, è sassarese, e ogni mese fattura diverse migliaia di euro, ma per lui è solo un punto di partenza: «L’obiettivo è quello di arrivare a un milione di euro entro il 2021. Dopodiché, appena sarò maggiorenne, mi trasferisco in America, o vado a vivere a Dubai, dove si pagano meno tasse». Davide Scardaccio è una piccola macchina da guerra progettata per scardinare tutte le convinzioni e i paradigmi della generazione precedente. Posto fisso, l’umiltà prima di tutto, serve studiare, avere diploma e laurea, per diventare ricchi bisogna spaccarsi la schiena, i soldi facili non esistono, il mondo on line è tutto una fregatura. Come lui ci sono centinaia di ragazzini che bruciano le tappe, e che in un anno macinano i soldi che i loro padri non vedranno in una vita intera. Lui ha scelto il dropshipping, che a spiegarlo sembra un giochino facile: c’è una fabbrica che produce un prodotto, ci sono le persone interessate a comprarlo, e in mezzo c’è Davide Scardaccio, con i suoi negozi on line, la sua faccia sveglia, che fa da intermediario e guadagna per ogni acquisto. Tutto on line, senza mai toccare e né vedere la merce. Se becchi l’articolo giusto, il produttore affidabile, un servizio di spedizione svelto e sai pubblicizzare bene la merce tra Facebook, Instagram e influencer da milioni di followers, hai fatto bingo e arrivano i milioni. Solo che ci riesce uno su mille, gli altri vivacchiano e abbandonano. Per arrivare ci vuole una testa particolare, e a un quarantenne, per rinascere con quella testa, mediamente occorrono tre reincarnazioni.

«Durante il lockdown ho studiato anche 15 ore al giorno. Mi svegliavo la mattina alle 10, e tiravo avanti sino alle 4 del mattino. Il bello è che non mi pesava, perché se c’è una cosa divertente, quella è fare i soldi». L'adolescenza in genere è un pastrocchio confuso di sogni e insicurezze. Un quattordicenne ai genitori chiede la playstation o il motorino. «Io ho speso tutti i soldi che avevo, fino all’ultimo centesimo, per acquistare un corso che mi formasse. Poi, con i soldi guadagnati da solo, mi sono comprato la moto e la playstation». Sui siti web è pieno di annunci di guru che promettono business facili. «Ho scelto quello di Steve Tan, un dropshipper di Singapore che guadagna 800mila dollari al mese. Sono i risultati che fanno la differenza e ti danno autorevolezza. Il resto sono chiacchiere. Quei 500 euro sono stati il mio migliore investimento».

Ci ha studiato per quattro mesi, ma nel frattempo ha giocato a calcio, si è azzuffato dentro la gabbia dell’Mmae ha frequentato i suoi amici del cuore. Purtroppo Davide Scardaccio non è neanche il classico nerd brufoloso e occhialuto, e per i poveri mortali non c’è neanche questa consolazione. «Frequento il terzo anno dell’istituto tecnico Angioy, non sono una cima, viaggio sul 7, sono uno studente normale. E sono consapevole che la scuola tutto insegna, tranne che a guadagnare e a risolvere in fretta i problemi». Per dire: ora fa consulenze a 500 euro l’ora, e d avanti, a prendere appunti, ha persone con tre lauree e il triplo degli anni. Fa social media marketing e cura l’immagine di 5 aziende. In Sardegna al momento non c’è nessuno che fa e-commerce ai suoi livelli. È un piccolo panda da coccolare. Che ha capito di poter diventare grizzly una notte di un anno e mezzo fa. Aveva divorato il corso ed era pronto a sporcarsi le mani: così aveva investito altri mille euro e messo on line il suo primo negozio. «La notifica è arrivata alle 4 del mattino sul cellulare: 1018 euro, il mio primo guadagno. Vendevo articoli per le palestre, e la scelta era azzeccata. Non credevo ai miei occhi, sono andato in camera dei miei genitori, li ho svegliati ed eravamo al settimo cielo». Il padre ha una società sportiva, la madre lavora nel settore abbigliamento, ma in casa Scardaccio non si cresce a pane e business. «I miei all’inizio erano scettici, ma vedevano i sacrifici, l’impegno di ore ed ore. Mi hanno sempre assecondato. Della mia attività ne avevo parlato con loro e con i miei 5 migliori amici. Quella notte è stata la svolta: il bip bip era anche la notifica che io potevo farcela».

Non c’è stato bisogno della riprogrammazione mentale, il famigerato mindset per il successo. «Il mio switch è scattato da solo. L’ambizione mi ha fatto cambiare punto di vista». Ci sono aspiranti imprenditori che lavorano sul proprio subconscio per smettere di pensare da poveri, che usano l’autosuggestione e l’autoipnosi per resettarsi, che la notte si addormentano ascoltando in loop con le cuffie «Credo in me stesso, guadagnerò 10mila euro al mese». Davide Scardaccio a 16 anni ha poche incrostazioni, non ha bisogno di cancellare l’identità e le aspirazioni da impiegato che scuola, educazione e società confezionano per ciascuno. Se gli chiedi: hai un maestro? Un esempio da seguire? Lui ti risponde: «Il mio modello sono io. Sono partito da zero, mi sono posto degli obiettivi, li ho inseguiti con ostinazione e in parte li ho raggiunti. E finché non arrivo in America non ho intenzione di fermarmi».

Vorrebbe portare con sè gli amici con i quali è cresciuto. Sarebbe il suo sogno. Ma per ora la distanza è siderale. Così cerca di risucchiarli nel suo mondo, tendendogli una mano per farli salire a bordo. «Da parte loro c’è la voglia di mettersi alla prova. Ma mi accorgo che non sono pronti, li vedo molto presi dal cazzeggio. Se a mezzanotte c’è un problema e devono scegliere se connettersi per risolverlo o andare in discoteca, addio computer. Scelgono tutta la vita di andare a ballare. Io sono diverso: mollo tutto e torno a casa».

Dropshipping: è una forma di e-commerce a basso investimento e alta redditività. Si apre un negozio on line e si vendono prodotti facendo da intermediario tra il produttore (che gestisce magazzino e spedizioni) e il consumatore. Per ogni acquisto si guadagna una commissione
Affiliate marketing: consiste nell'offrire la tua pagina web come vetrina per le inserzioni di un venditore (affiliato) di prodotti o servizi. Ogni volta che qualcuno dei tuoi utenti clicca sul link e compra i prodotti, si genererà un guadagno.
Social media manager: è colui che gestisce l'immagine di un'azienda all'interno di una piattaforma social. cura la pagina, lancia le campagne pubblicitarie, sceglie la comunicazione social.

Amazon Fba: è il dropshipping sulla piattaforma amazon. è un servizio che semplifica la vita ai venditori con la gestione dell'inventario, stoccaggio mercespedizione e imballaggioassistenza post vendita

Day trading: si tratta di investire su azioni o criptovalute come i bit coin nell'arco di un giorno. Guadagnare su piccole operazioni, comprare se il titolo scende e rivenderlo non appena sale.

Fonte: La Nuova Sardegna

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per info e segnalazioni scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.