Sarda News - L'unione delle notizie dalla Sardegna

Sarroch resta senza il passaggio di Sant’Efisio: “Lo celebreremo domenica con una Messa a porte chiuse”, spiega il sindaco Salvatore Mattana. L’edizione 2020, anno del Coronavirus, priverà i paesi come Capoterra e Sarroch anche del semplice passaggio del Santo. Il sindaco spiega: “Come ogni anno attendiamo l’arrivo di Sant’Efisio che con il suo passaggio riaccende in noi e nella nostra comunità i sentimenti di fede e devozione.
Quest’anno non sarà come sempre, non potremo accoglierlo e accompagnarlo, con le luci e i colori della festa, perché le disposizioni per l’emergenza sanitaria hanno determinato che si proceda allo scioglimento del voto con il solo trasferimento tecnico del simulacro del Santo dalla sua Chiesa di Stampace al luogo del martirio a Nora.
Avremo voluto almeno potergli dedicare un momento di preghiera nella nostra chiesa, come sempre abbiamo fatto, e, sopratutto ora in questa situazione di difficoltà che stiamo vivendo, ma il nostro desiderio, a causa delle condizioni date, non ha potuto trovare accoglimento.
Lo faremo, comunque, con lo spirito riunendoci come comunità in una messa che Don Stefano celebrerà il 3 maggio, alle ore 9.40, a porte chiuse, nella nostra chiesa antica, alla quale parteciperò cercando di rappresentare tutti voi, rivolgendogli una preghiera, un sentimento e un ringraziamento affinché ci conceda, come sempre, la sua protezione”, le parole del sindaco di Sarroch Salvatore Mattana. 

L'articolo Sarroch resta senza il passaggio di Sant’Efisio: “Lo celebreremo domenica con una Messa a porte chiuse” proviene da Casteddu On line.

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per info e segnalazioni scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.