Sarroch, quattro cacciatori dispersi dopo il nubifragio: altri cinque salvati in stato di ipotermia. Situazione di grande emergenza nella zona tra Sarroch e Villa san Pietro, dove i vigili del fuoco sono impegnati nelle ricerche di quattro cacciatori dispersi dopo una battuta di caccia, mentre i medici del 118 hanno salvato altre cinque doppiette che però sono in ipotermia, duramente provati dall’esperienza. Il nubifragio ha invece una vittima accertata, l’80 enne di Sant’Anna Arresi travolto dalla forza del torrente nella cittadina sulcitana.

La sala Operativa del Comando Vigili del fuoco del Comando di Cagliari sta gestendo attualmente oltre 100 richieste d’intervento, la priorità ai soccorsi. Diverse le persone isolate in montagna, quattro cacciatori isolati in località su Lilloni che hanno trovato rifugio sopra un’albero, non riescono ad attraversare il torrente ingrossato, sta intervenendo il drago VF 62 in volo per soccorrere, quattro persone bloccati con la loro autovettura, sempre in agro di Villa San Pietro. Venti cacciatori in agro di Capoterra isolati per le strade invase dall’acqua. Numerose le richieste di auto bloccate nelle strade della Città metropolitana di Cagliari e  le richieste per cantine allagate, crolli di muri perimetrali.
Scrivi a
Aa
 

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 

Leggi tutte le notizie del giorno in Sardegna

Leggi tutte le Offerte di Lavoro in Sardegna


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.