L’Oristanese è stravolto e in ginocchio dopo gli incendi che, seppur con un’intensità minore, anche in questi minuti continuano a colpire campagne e boschi. E, tra le tante iniziative benefiche che si vogliono organizzare per aiutare chi è rimasto senza il bestiame o, addirittura, senza la casa, spicca quella del rapper olbiese Salmo. Un concerto, “una live”, tolamente gratuita, alla quale affiancare un raccolta fondi su internet. E dare tutti i soldi raggranellati a chi ha visto la propria azienda o la propria abitazione distruta dalla furia delll fuoco. La proposta è stata fatta poche ore fa dallo stesso Salmo sul suo profilo ufficiale di Instagram.

 

 

“Molti di voi non sanno cosa è successo in Sardegna, in provincia di Oristano. Tutta quella zona lì è stata devastata dalle fiamme, ci sono famiglie in difficoltà, ci sono pastori che hanno perso il lavoro, che hanno perso il bestiame quindi non possono lavorare e hanno bisogno di noi, hanno bisogno di una mano. Quindi direi di fare così: organizziamo un live completamente gratuito e una raccolta fondi su internet per aiutare queste persone. Non so quando potremo fare il live, non so neanche se ce lo permetteranno, ma noi lo faremo ugualmente. Vi avviso quando potrà succedere. Grazie di cuore”.

L'articolo Sardegna flagellata dagli incendi, Salmo: “Facciamo un concerto gratuito per raccogliere fondi” proviene da Casteddu On line.

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per info e segnalazioni scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.