Sardegna, chi rifiuta il test rapido dovrà stare in quarantena 10 giorni: la mossa anti virus di Solinas. Via ai test rapidi nei porti e negli aeroporti, in arrivo l’ordinanza: chi non farà il test all’arrivo e non avrà un certificato di negatività, dovrà stare dieci giorni in quarantena nell’Isola. Non solo: il test rapido gratuito in porti e aeroporti  in caso di negatività dovrà essere ripetuto dopo 5 giorni. Sono alcuni passaggi, secondo quanto è filtrato sinora, dell’ordinanza che la Regione preparando in vista di lunedì prossimo.

Le prescrizioni, che secondo Lapresse potrebbero diventare obbligatorie e non più volontarie come inizialmente ipotizzato, sono valide solo per chi non potesse già presentare un certificato di negatività al Covid o di avvenuta vaccinazione. Per i controlli sono state infatti firmate oggi le speciali convenzioni fra aeroporti e porti della Sardegna con l’Ats, l’azienda della tutela della salute della Sardegna, per fare scattare i test di controllo sul virus ai passeggeri che da lunedì arriveranno in Sardegna.  Saranno ben trecento le persone operative nei principali scali sardi.

L'articolo Sardegna, chi rifiuta il test rapido dovrà stare in quarantena 10 giorni: la mossa anti virus di Solinas proviene da Casteddu On line.

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per info e segnalazioni scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.