Da 0,7 (il più basso d’Italia) a 0,6, probabilmente ancora in coda a tutte le Regioni italiane. L’indice Rt che sarà comunicato domani dall’Istituto superiore di Sanità nel consueto report settimanale, per la Sardegna, è molto basso. Un altro decimale rosicchiato in sette giorni, i parametri dell’Isola continuano a essere assolutamente da piena zona bianca. Zona bianca che arriverà dal prossimo primo giugno: zero restrizioni, nessun coprifuoco, con ventuno giorni di anticipo rispetto a molte altre regioni che dovranno ancora fare i conti con la zona gialla. La Sardegna, dal canto suo, resterà gialla per altri dieci giorni a partire da oggi, prima del passaggio di colore. L’Rt a 0,6 è il dato che già stringe tra le mani l’assessore regionale della Sanità, Mario Nieddu. Nelle prossime ore lo trasmetterà a Roma. E, se con i contagi che continuano a scendere si può davvero respirare a oltre un anno dalla pandemia, l’assessore è netto: “Non abbassiamo la guardia, il virus non è scomparso”.Un messaggio sin troppo chiaro: niente assembramenti, distanziamento da mantenere e mascherine da continuare a utilizzare anche nei prossimi giorni e nelle prossime settimane, per poter vivere davvero un’estate “Covid free”.

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 

Leggi tutte le notizie del giorno in Sardegna

Leggi tutte le Offerte di Lavoro in Sardegna


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.