Sono iniziate oggi al Centro vaccini dell’Aou di Sassari le prime vaccinazioni degli operatori delle forze dell’ordine. A gruppi di cinquanta, da questa mattina alla struttura di viale San Pietro si sono presentati gli uomini e le donne della Guardia di finanza, della Polizia di Stato, dei Vigili del fuoco, dei Carabinieri e della Polizia penitenziaria.

 

La suddivisione e l’arrivo delle diverse forze dell’ordine è stato coordinato dalla prefettura di Sassari che lo ha comunicato all’Azienda ospedaliero universitaria, così da organizzare le equipe vaccinali e gli ambulatori per la somministrazione e preparazione dei vaccini. Il centro Aou coordinato dal dottor Antonello Serra e dal professor Paolo Castiglia, inoltre, per queste vaccinazioni sta operando in collaborazione con i medici competenti delle diverse forze dell’ordine.

Le vaccinazioni delle forze dell’ordine proseguiranno questa settimana nelle giornate di martedì e mercoledì, per concludersi poi entro la prossima settimana.

Così come per i volontari del 118, anche in questa occasione vengono impiegati i vaccini AstraZeneca. In alcuni casi, per eventuali soggetti con patologie, è previsto invece l’utilizzo dei vaccini Pfizer.

L'articolo Sardegna, al via i vaccini per le forze dell’ordine proviene da Casteddu On line.

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.