Sardegna a un passo dalla zona bianca: se arriva il sì, riapertura di bar ristoranti cinema palestre e piscine. Il Corriere della Sera anticipa i dati: la Valle d’Aosta ormai vicinissima alla zona bianca, ma anche la Sardegna può sperare. Domani saranno decisivi gli indici Rt. Il Corsera scrive: “Anche la Sardegna ha una situazione non dissimile da quella della Valle d’Aosta; nel caso dell’isola i dati positivi hanno bisogno di una conferma. ma anche qui si parla di un’indice di contagiosità sotto i 50 casi ogni 100.000 abitanti e un incoraggiante Rt a 0,81”, un dato che potrebbe preludere in tempi brevi al passaggio della nostra Isola in zona bianca. Saranno decisivi anche i contagi delle prossime ore e dei prossimi giorni, ma c’è chi spera nel via libera già venerdì. Già dalla fine del mese scorso secondo Gimbe il 24% dei posti Covid degli ospedali sardi era impegnato.

In caso di zona bianca, in Sardegna da subito potrebbero riaprire palestre e piscine e anche i cinema, ovviamente con l’obbligo confermato di mascherine e distanziamento sociale, oltre che con il divieto di assembramenti. Non resta che attendere, incrociare le dita e sperare.

L'articolo Sardegna a un passo dalla zona bianca: se arriva il sì, riapertura di bar ristoranti cinema palestre e piscine proviene da Casteddu On line.

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.