Ferito un servo poastore di 61 anni. Sul fatto indagano i carabinieri

SANLURI. Colpi di roncola al vicino di ovile  con cui aveva avuto l’ennesimo alterco.  L’uomo,  un allevatore 61enne di Sanluri, è stato ricoverato nell’ospedale di San Gavino con ferite  ventre e al volto. Non è grave, ha solo perso molto sangue. A ferirlo una allevatrice 35enne, anche lei di Sanluri, denunciata in stato di  libertà per lesioni personali aggravate. Il fatto risale all’altra notte  e sono avvenuti nell’ovile dell’uomo, lungo la statale 197 al chilometro 20. Secondo quanto ricostruito dai carabinieri del nucleo radiomobile della compagnia di Sanluri, l’allevatrice, che vive in un container in un terreno vicino all’ovile del 61enne, avrebbe aggredito con una roncola l’uomo con cui nel corso della giornata aveva avuto l’ennesimo alterco per motivi di pascolo. La donna avrebbe portato  con se la roncola con cui ha colpito due volte il vicino. Poi se ne è andata lasciando l’uomo ferito nel suo ovile. Sebbene in brutte condizioni ha avuto la forza di raggiungere la strada statale dove è stato soccorso da una pattuglia della Guardia di finanza della tenenza di Sanluri che li ha portato all’ospedale di San Gavino. Il caso è  poi passato in mano ai carabinieri della compagnia che hanno  rintracciato la feritrice e  sentita la sua versione dei fatti, per poi denunciarla in stato di libertà.(luciano onnis)

Fonte: La Nuova Sardegna

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 

Leggi tutte le notizie del giorno in Sardegna

Leggi tutte le Offerte di Lavoro in Sardegna


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.