La Sardegna avrà quattro nuovi ospedali e il primo sarà costruito su un terreno pubblico, nell’ex Agrario, a Sassari. Ad annunciarlo, nel corso del convegno medico dedicato alla post pandemia, all’Università, con il sottosegretario alla Salute Pierpaolo Sileri, è il presidente della Regione Christian Solinas. La delibera decisiva sarà portata in Giunta entro il mese di maggio, salvo imprevisti. E le prime ruspe, come spiegato dal presidente della Regione nel suo intervento di poco più di mezz’ora, arriveranno proprio nel capoluogo turritano: “Sarà il primo su cui delibereremo” e, per velocizzare tutta la pratica, l’intenzione è di realizzarlo in un’area pubblica e quella dell’ex Agrario, inoltre, si trova in una posizione centrale. Della realizzazione di nuovi ospedali nell’Isola di parla già da tempo: non è la prima volta che Solinas parla di nuovi ospedali.

 

Già ad agosto 2019 il presidente sardo aveva detto che l’intento era di avere una nuova struttura sanitaria, pubblica, anche a Cagliari,per che prenda parte dei posti letto del Santissima Trinità e del Brotzu ma che, contemporanea, sia un ospedale moderno, con nuovi posti letto a disposizione dei pazienti. Nei prossimi giorni, a delibera approvata, se ne saprà di più.

L'articolo Sanità, l’annuncio di Solinas: “In Sardegna saranno costruiti quattro nuovi ospedali” proviene da Casteddu On line.

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 

Leggi tutte le notizie del giorno in Sardegna

Leggi tutte le Offerte di Lavoro in Sardegna


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.