SAN VITO. Dovrà abbandonare la dimora coniugale e non potrà avvicinarsi all’ex moglie. Lo ha disposto con una ordinanza l’ufficio del gip del tribunale di Cagliari.. La misura cautelare è stata notificata questa mattina all’interessato, un operaio quarantacinquenne residente a San Vito, dai carabinieri della stazione del paese del Sarrabus.

L’uomo è accusato di atti persecutori perpetrati nei confronti della donna sui quali i militari della stazione di San Vito stanno ancora indagando e hanno inviato una dettagliata informativa al pm di turno che ha chiesto al gip la prescrizione. L'operaio non può avvicinarsi alla persona offesa e deve starle lontano a una distanza non inferiore ai 300 metri, anche al di fuori del territorio del comune di San Vito. (Gian Carlo Bulla)

SAN VITO. Dovrà abbandonare la dimora coniugale e non potrà avvicinarsi all’ex moglie. Lo ha disposto con una ordinanza l’ufficio del gip del tribunale di Cagliari.. La misura cautelare è stata notificata questa mattina all’interessato, un operaio quarantacinquenne residente a San Vito, dai carabinieri della stazione del paese del Sarrabus.

L’uomo è accusato di atti persecutori perpetrati nei confronti della donna sui quali i militari della stazione di San Vito stanno ancora indagando e hanno inviato una dettagliata informativa al pm di turno che ha chiesto al gip la prescrizione. L'operaio non può avvicinarsi alla persona offesa e deve starle lontano a una distanza non inferiore ai 300 metri, anche al di fuori del territorio del comune di San Vito. (Gian Carlo Bulla)

Fonte: La Nuova Sardegna

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 

Leggi tutte le notizie del giorno in Sardegna

Leggi tutte le Offerte di Lavoro in Sardegna


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.