San Sperate si prepara, in silenzio e con il cuore devastato dalla tristezza, a salutare per sempre Nicolò Pischedda, il neonato di tre mesi morto, ieri mattina, nell’abitazione dove viveva insieme a papà Emanuele e mamma Jessica. I funerali sono già stati fissati, domani alle 15:30 nella chiesa di San Sperate Martire. Sono tantissimi i messaggi di cordoglio che continua a ricevere la coppia, sia sui social sia su WhatsApp. Un neonato volato via all’improvviso, un’intera famiglia e tanti parenti disperati, con la vicinanza di tutta l’amministrazione comunale sansperatina, sindaco in testa: “Il mio nipotino è morto nella culla, ieri mattina mia figlia ha provato a svegliarlo ma si è accorta che non si muoveva. Purtroppo tutti i soccorsi sono stati inutili”, spiega il papà di Jessica, Luca Vargiu, cagliaritano. L’uomo ha subito raggiunto la figlia e il suo compagno per fornirgli tutto il supporto necessario: “Ho anche preparato un cuscino in ricordo di Nicolò, lo lascerò dentro la sua bara”.

Una morte improvvisa, due giovani genitori affranti dal dolore: “E ora come ora chiediamo solo preghiere e, per quanto possibile, vicinanza

L'articolo San Sperate si prepara all’addio a Nicolò, morto a 3 mesi: “Era nella culla e non si è più svegliato” proviene da Casteddu On line.

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.