La cercano i genitori. Disperati. Lei si chiama Kimberly Lucero Contu. E’ nata in Guatamela ed è residente a San Sperate. La ragazzina è scomparsa da San Sperate da lunedì 8 marzo alle 20: alta 1, 50 cm, corporatura piccola, al momento della scomparsa vestiva un giubbotto nero, pantaloni neri ludici simil pelle e scarpe sportive nere.La minore è affetta da patologia e deve assumere farmaci che non ha con sé per cui è in serio pericolo. Notizie attendibili la danno con compagnia di gente dedita all’uso di sostanze stupefacenti ed alcool. Sarebbe stata avvistata nelle zone di Selargius, Quartu e Quartucciu. Dove lL’11 marzo è stata rintracciata dai genitori presso il parco comunale con un gruppo di coetanei più grandi di lei, ma è scappata mentre i genitori sono stati intralciati dai suoi accompagnatori che le hanno coperto la fuga.La minore è in condizioni psicofisiche tali da non poter autonomamente discernere e potrebbe essere in serio pericolo e vittima di gente adulta, chi la dovesse vedere può contattare le forze dell’ordine o l’avvocato Piscitelli dell’associazione Penelope onlus. (3886311738).“Trattasi di una ragazza minorenne in difficoltà”, scrive Gianfranco Piscitelli, “i genitori sono disperati e seriamente preoccupati. Chiunque la stia trattenendo, ospitando o aiutando a nascondersi tenga presente che ne diventa penalmente responsabile”.

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per info e segnalazioni scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.