Samassi – Salgono a 18 i casi di positività rilevati nel centro del Medio Campidano e 76 sono le persone in quarantena in attesa della somministrazione del tampone molecolare. Il sindaco Pusceddu: “I numeri ormai indicano chiaramente l’arrivo di una terza ondata di contagi nel nostro comune”.Il tracciamento della rete dei contatti è ancora in corso.Le persone al momento coinvolte hanno dai 12 ai 65 anni, equamente divisi tra maschi e femmine, “a dimostrazione che il contagio è assolutamente trasversale e multiforme. Non sottovalutiamo – comunica il primo cittadino – il fatto che la variante inglese, essendo molto più contagiosa delle altre, non solo può colpire direttamente un elevato numero di persone ma, indirettamente, può coinvolgere, bloccandoli in quarantena, un numero ancora più elevato di soggetti che appartengono alla rete di contatti dei positivi rilevati.In questo momento la diffusione del covid potrebbe ancora propagarsi o rallentare per attestarsi sulle quote attuali in attesa che si arrivi, speriamo il prima possibile, alla progressiva guarigione dei malati.Tutto dipende dal nostro comportamento.Ribadisco con forza che è fondamentale attenersi alle più rigorose prescrizioni di sicurezza ed evitare fin da subito qualsiasi spostamento non indispensabile”.

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 

Leggi tutte le notizie del giorno in Sardegna

Leggi tutte le Offerte di Lavoro in Sardegna


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.