Matteo Salvini arriva a Cagliari e la prima tappa è al tribunale in piazza Repubblica per il professo contro Mauro Aresu, che alla vigilia di una visita in Sardegna di Salvini, all’epoca ministro dell’Interno, aveva scritto sui social delle frasi ingiuriose, che richiamavano piazzale Loreto. Fuori dal tribunale, una cinquantina di manifestanti tra associazione Libertade, Sardigna Natzione e antifascisti attendono l’arrivo di Salvini per contrastarlo. “Le ingiurie, per noi, non ci sono state”, spiega una delle partecipanti, Rosalba Meloni, del Cagliari Social Forum, “quello di Salvini è un attacco alla libertà di espressione”.Imponente lo spiegamento delle Forze dell’ordine per l’arrivo di Matteo Salvini. I manifestanti hanno appeso alcuni striscioni che richiamano anche all’antifascismo, “che non si arresta”. 

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.