Santu Lussurgiu

Provvedimento e appello del sindaco Loi

Scuole chiuse sino al 22 dicembre a Santu Lussurgiu, a causa di diverse positività al coronavirus accertate nei giorni scorsi. Ieri il sindaco Diego Loi ha emanato un’ordinanza sindacale che ha disposto in via cautelativa la sospensione delle attività in presenza nel plesso  dell’istituto comprensivo.

Sabato scorso lo stesso Loi aveva dato notizia di sette nuovi contagi nel paese. Tra i positivi, sei sono alunni delle scuole.

Nelle scorse ore il sindaco ha evidenziato che l’ordinanza si è resa necessaria per “limitare quanto più possibile le ipotesi di contagi sino a quando non si avrà il quadro preciso delle ipotesi di diffusione del virus allo stato attuale”.

Le scuole interessate sono la scuola dell’infanzia, la primaria e la secondaria di primo grado.

“Ci si riserva di valutare eventuali ulteriori provvedimenti in ragione dell’andamento dei contagi nei prossimi giorni e a seguito di verifica della situazione generale”, ha sottolineato ancora Diego Loi, che ha inoltre invitato i contatti stretti delle persone risultate positive al coronavirus a rispettare la quarantena.

Lunedì, 20 dicembre 2021

Grazie per aver letto questo articolo. Se vuoi commentarlo, accedi al sito o registrati qui sotto. Se, invece, vuoi inviarci un’informazione, una segnalazione, una foto o un video, puoi utilizzare il numero Whatsapp 331 480 0392 o l’indirizzo email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Fonte: Link Oristano

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 

Leggi tutte le notizie del giorno in Sardegna

Leggi tutte le Offerte di Lavoro in Sardegna


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.